Somethings about Us

Italian version below—

LaBettoLab ist ein glatter Schnitt, ein Säbelhieb, es ist ein starkes Verlangen mit Regeln, Schemata, vertrauten Strukturen und konstruierten Modellen zu brechen.

In Italien ist eine „Bettola“ ein kleiner familiärer Ort, der normalerweise schlicht und spartanisch in seiner Einrichtung ist. Es kann ein kleines rustikales Restaurant oder eine Art „Vineria“ mit kalter Küche sein. Es ist ein Ort, der ein wenig „schmutzig“ ist, nicht nur in seiner Erscheinung sondern auch in der Art seiner Umgangsformen. Äußere Erscheinungsformen haben dort keine Bedeutung, eine spontane und transparente Autentizität macht eine „Bettola“ aus. Wer die Türschwelle überschreitet, kommt in einen sehr persönlichen und intimen Raum mit allen seinen Facetten. Solch einen Ort wollten wir erschaffen.

Wir versuchen eine alternative Idee der Gemeinschaft und des Zusammenseins mit künstlerischen Aktionen und kollektivem Experimentieren zu verbinden. Dafür verwenden wir vielseitige „Sprachen“: Musik, Essen, Kreativität. Wir dekonstruieren in einer besonderen Art die Modelle, die die Gesellschaft uns, in Zellonphanpapier eingewickelt, bereits fertiggestellt, serviert.

Wir nutzen Kunst und Spontanität, um neue Formen zu erschaffen. Wir fangen bei der Raumgestaltung an und enden bei der selbstverantwortlichen Führung des Projekts.

In den letzten zwei Jahren haben wir verschiedene Formen des Experimentierens ausprobiert, in denen verschiedene Akteuren sich positiv und gegenseitig beeinflussen: die Künstler und der Ort, die Mitarbeitenden und der Ort, der Ort und der Kiez. Unsere künstlerische, politische und soziale Mikrorevolution bewegt sich unaufhörlich in verschiedenen Richtungen.

Wir sind uns der Auswirkungen der Gentrifizierung bewusst, die die Zugezogenen wie wir in bestimmten Kiezen der Stadt verursachen. Aus diesem Grund haben wir immer versucht nicht exklusiv sondern inklusiv zu sein, wir haben versucht alle in unser Projekt miteinzubeziehen.

Unser Handeln hat einen politischen Ursprung. Der Gewinn bzw. der finanzielle Aspekt ist nicht der erste Grund, um Dinge voranzubringen. Unser Ziel ist es eine bestimmte Atmosphäre der Freiheit, der Spontanität und des Familiären zu kreieren. Eine magische Welt, in der die Erscheinung und die Maske eines jeden von uns am Eingang abfällt. Wir organisieren verschiedene Veranstaltungen ohne ein lukratives Ziel zu haben. Wir geben jungen Künstlern und all denjenigen Raum, die Lust haben mit einem kleinen Publikum das eigene Talent und die eigenen Ideen zu teilen.

LaBettoLab ist auch eine Wein und Cocktail Bar mit Performances, Ausstellungen und besonderen Events („The Real 48 Hours“, „Bettoshow“, „La Grande Abbuffata“, „Sgambetto Projekt“). Mit der Entstehung unseres kulinarischen Projekt Bettomagno-Hosteria Popolare wurde letzten Mai ein wichtiger Teil hinzugefügt, das Essen!

Fließen lassen liebe Leute!

The Bettolab Crew-..*

LaBettoLab é un taglio netto, una sciabolata, una voglia forte di rompere, le dinamiche, gli schemi, le strutture conosciute, i modelli precostituiti, accolti con piacere o con rassegnazione come unici e necessari…

Una Bettola in italia é uno spazio piccolo e familare, generalmente poco curato nell architetura e nella forma, spartano e un poco ignorante. Puö essere un ristorante o una vineria con salumi e formaggi. Si presenta come uno spazio un poco sporco non solo negli ambienti ma anche nei modi. I modi, sono proprio questi ad interessarci, non si bada alle apparenze, ce un autenticitá non studiata ma spontanea e trasparente. Chi attraversa la porta di una bettola entra in uno spazio intimo e strettamente personale, in tutte le sue sfaccettature.

Chi supera la soglia delle Bettolab entra nella nostra piü intima rappresentazione della vita, in uno spazio che riflette profondamente la nostra filosofia e la nostra via comunicativa.

Noi proviamo a riconiugare l idea di socialitá, di intervento artistico, di sperimentazione collettiva, di modi alternativi di stare insieme. Lo facciamo utilizzando linguaggi molteplici: la musica, il cibo, la creativitá; decostruiamo in modo unico i modelli che la societá ci serve incelofanati e giá pronti all uso.

Utilizziamo arte e spontaneitá per modellare nuove forme, partendo dall arredo dello spazio e arrivando alla gestione orizzontale e autoresponsabile.

Nei mesi e negli anni abbiamo speriemntato diversi modi e altrettante diverse strutture di collaborazione e contaminazione reciproche tra artisti e spazio, tra lavoratori e spazio, tra spazio e quartiere che lo ospita.

Siamo consapevoli dell´effeto “gentrificaion” che gli stranieri come noi portano nei quartieri popolari della cittá, per questo motivo abbiamo sempre cercato di non essere esclusivi ma inclusivi, abbiamo cercato di invitare tutti e tutte ad attraversare la bettolab, abbiamo cofinanziato le singolaritá del quartiere, abbiamo cercato collaborazioni con enti, singolaritá e altri spazi.

Il nostro agire ha una provenienza che puö essere definita politica nei termini di consapevolezza del fare. Il guadagno, il fattore monetario, non é il primo proposito che ci spinge a fare le cose. L intento é quello di creare un atmosfera precisa, di libertá, di spontaneitá e di senso familiare. Un magico mondo dove l apparenza e la maschera che ognuno di noi ha cade sul uscio dell porta.

Organizziamo diversi eventi senza scopo di lucro, diamo spazio ad artisti emergenti e a tutti coloro hanno voglia di condividere con un piccolo pubblico il proprio talento e le proprie idee.

BettoLab in questi due anni di vita ha voluto tentare una microrivoluzione artistico/politica e sociale. Un idea fuori dagli schemi, senza un target preciso, in continua evoluzione e movimento, tanto che ancora non é chiaro agli abitanti del quarteire cosa sia questo spazio. Per questo, anche, abbiamo deciso di scrivere uno manifesto filosofico.

Alcuni hanno pensato ad un collettivo di artisti, alcuni ad un co-working space, alcuni a un popup store, altri ad un trödelladen moderno, alcuni ad un atelier privato con eventi sparsi.

La nostra clientela é molto eterogenea, il nostro spazio é decisamente aperto a tutti coloro che abbiano trovato la curiositá per attraversarlo.

Bettolab é una spazio sperimenale, fa parte di una piccola rete di spazi politicamente e sentimentalmente vicini e uniti da obbiettivi comuni, tra berlino roma e san cristobal delascasas in messico.

La BettoLab é un wine and cocktail bar, con concerti dal vivo, peformance, mostre, workshop ed eventi speciali come “the real 48hours” { un festival delle arti performative che dura 48ore no stop giorno e notte} il bettoshow { un avento dove si uniscono musica, performance di qualsiasi genere e cibo } La grande abbuffata { una 12 ore di cibo e arte culinaria con invitati speciali } Sgambetto Project { un tris performativo di musica, danza e videoart} e molte altre piccole iniziative che fondono diverse arti.

Proprio con questo tipo di filosofia nasce il nuovo progetto culinario BettoMagno, con il quale viene inserito un altro tassello fondamentale nel originario progetto bettolab: il Cibo!

Il cibo viene inteso come intervento socializzante, estremamente onesto e totalmente assente da sovrastrutture di mercato e da comportamenti superficiali e di facciata. Da noi troverete solo ingredienti freschi e di stagione, talvolta Bio,il menu è pensato settimanalmente tenendo conto dei prodotti che la natura ci puö offrire.

Facciamo perö un piccolo passo indietro per capire come nasce e come si evolve il progetto culinario BettoMagno.

Bettomagno nasce da un trittico di amicizie: Manuelo, Alessandra e Clara.

La passione per il cibo da vita a questo progetto sperimentale. Nell autunno del 2015, alla bettola le due cuoche non professioniste intraprendono una serie di appuntamenti settimanali chiamati “aperitivi sostantivi”.

L’idea di base era di scoprire la cucina regionale italiana ed organizzare un buffet

di prelibatezze; è nato tutto come un gioco, un mettersi alla prova in prima persona

per scoprire la storia della cucina italiana.

Dal grande successo di questo primo progetto ha luce nel maggio 2016 “bettomagno” hosteria popolare.

vogliamo trasmettere la maniera italiana di intendere il cibo come elemento fondamentale della vita in questa societa che tende sempre di piu alla frenesia,  al fast food e al cibo economico a tutti i costi

vogliamo tentare di “educare” i palati a sapori gustosi,  semplici e genuini.  per questo offriamo una buona dose di pietanze a prezzi popolari,  accessibili a tutti.

Il martedi é il nostro giorno di sperimentazione culinaria, in cui si provano nuove ricette, che vengono migliorate e affinate nel corso della settimana, questo perché se é vero che le nostre ricette vengono dall antica tradizione e vero anche che abbiamo il piacere di rivisitarle e ricomporle con idee e esperimenti del tutto nuovi.

Bettolab ha centenuto diversi laboratori sperimetali, BettoMagno é il suo ultimo e piü importante progetto, con il quale si entra nell epoca der Magná—

the bettolab crew-..*

This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *