La BettoLab * about us *

¨†Ω,.-..•{—«–…¶–√BettoLab–∑~√–ç—}+-.,Ω†¨

BettoLab é un taglio netto, una sciabolata, una voglia forte di rompere, le dinamiche, gli schemi, le strutture conosciute, i modelli precostituiti, accolti con piacere o con rassegnazione come unici e necessari…

Una Bettola in italia é uno spazio piccolo e familare, generalmente poco curato nell´ architetura e nella forma, spartano e un poco ignorante. Puö essere un ristorante o una vineria con salumi e formaggi. Si presenta come uno spazio un poco sporco non solo negli ambienti ma anche nei modi. I modi, sono proprio questi ad interessarci, non si bada alle apparenze, ce un autenticitá non studiata ma spontanea e trasparente. Chi attraversa la porta di una bettola entra in uno spazio intimo e strettamente personale, in tutte le sue sfaccettature.

Chi supera la soglia delle Bettolab entra nella nostra piü intima rappresentazione della vita, in uno spazio che riflette profondamente la nostra filosofia e la nostra via comunicativa.

Proviamo a sconiugare l idea di socialitá, di intervento artistico, di sperimentazione collettiva, di modi alternativi di stare insieme. Lo facciamo utilizzando linguaggi molteplici: la musica, il cibo, la creativitá; decostruiamo in modo unico i modelli che la societá ci serve incelofanati e giá pronti all uso.                                               Utilizziamo arte e spontaneitá per modellare nuove forme, partendo dall arredo dello spazio e arrivando alla gestione orizzontale e autoresponsabile.

Nei mesi e negli anni abbiamo speriemntato diversi modi e altrettante diverse strutture di collaborazione e contaminazione reciproche tra artisti e spazio, tra lavoratori e spazio, tra spazio e quartiere che lo ospita.

Siamo consapevoli dell´effeto “gentrificaion” che gli stranieri come noi portano nei quartieri popolari della cittá, per questo motivo abbiamo sempre cercato di non essere esclusivi ma inclusivi, abbiamo cercato di invitare tutti e tutte ad attraversare la bettolab, abbiamo cofinanziato le singolaritá del quartiere, abbiamo cercato collaborazioni con enti, singolaritá e altri spazi.

Il nostro agire ha una provenienza che puö essere definita politica nei termini di consapevolezza del fare. Il guadagno, il fattore monetario, non é il primo proposito che ci spinge a fare le cose. L intento é quello di creare un atmosfera precisa, di libertá, di spontaneitá e di senso familiare. Un magico mondo dove l apparenza e la maschera che ognuno di noi ha cade sul uscio dell porta.

Organizziamo diversi eventi senza scopo di lucro, diamo spazio ad artisti emergenti e a tutti coloro hanno voglia di condividere con un piccolo pubblico il proprio talento e le proprie idee.

BettoLab in questi due anni di vita ha voluto tentare una microribbolizione artistico/politica e sociale. Un idea fuori dagli schemi, senza un target preciso, in continua evoluzione e movimento, tanto che ancora non é chiaro agli abitanti del quartiere cosa sia questo spazio. Per questo, anche, abbiamo deciso di scrivere..—…-.–…—.-..,,-..-,,.–.

Alcuni hanno pensato ad un collettivo di artisti, alcuni ad un coworking space, alcuni a un popup store, altri ad un trödelladen moderno, alcuni ad un atelier privato con eventi sparsi.

La BettoLab é un wine and cocktail bar, con concerti dal vivo, peformance, mostre, workshop ed eventi speciali come “the real 48hours” { un festival delle arti performative che dura 48ore no stop giorno e notte} il bettoshow { un evento dove si uniscono musica, performance di qualsiasi genere e cibo } La grande abbuffata { una 12 ore di cibo e arte culinaria con invitati speciali } Sgambetto Project { un tris performativo di musica, danza e videoart } e molte altre piccole iniziative che fondono diverse arti.

Proprio con questo tipo di filosofia nasce il nuovo progetto culinario BettoMagno, con il quale viene inserito un altro tassello fondamentale nel originario progetto bettolab: il Cibo! Il cibo viene inteso come intervento socializzante, estremamente onesto e totalmente assente da sovrastrutture di mercato e da comportamenti superficiali e di facciata. Da noi troverete solo ingredienti freschi e di stagione, talvolta Bio,il menu è pensato settimanalmente tenendo conto dei prodotti che la natura ci puö offrire. Ci teniamo a produrre tutto in casa, { le panificazioni sono fatte rigorosamente a mano senza impastratrice, perche ci piace affondare negli impasti e ci piace pensare che ci sia una netta differenza tra il calore umano e l acciaio di un elettrodomestico }Non utilizziamo prodotti surgelati, prodotti preconfezionati, nessun tipo di conserva in latta, la unica che accettiamo é la sacra e intoccabile polpa di pomodoro Mutti! I nostri piatti non corrono dietro alle mode del momenti, noi peschiamo le migliori ricette della tradizione centro-sud italiana, la maggior parte delle quali sono tramandate di generazione in generazione dalle nostre famiglie e siamo molto lieti di condividere con voi parte della nostra storia. Bruce-Lee-bruce-lee-26492382-1600-1200

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *